Nei dintorni della locanda

 

Ravenna si può definire con certezza un tesoro sconosciuto alla maggioranza degli italiani. Oscurata dalle più famose città d`arte italiane (Firenze, Roma, Venezia, Napoli) è in realtà una cittadina straordinaria che attira turisti e appassionati d`arte da tutto il mondo. Pochi sanno che è stata per tre volte, capitale di tre imperi: dell`Impero Romano d`Occidente, di Teodorico Re dei Goti, dell`Impero di Bisanzio in Europa. Questo passato è testimoniato dalle basiliche e dai battisteri di Ravenna, dove si conserva il più ricco patrimonio di mosaici dell`umanità risalente al V e VI secolo. Ravenna ha otto monumenti inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell`UNESCO e che le spoglie di Dante sono conservate qui, e non a Firenze. Per chi ama la natura, a pochi chilometri c`è il Delta del Po, le Valli di Comacchio, e l`oasi di Punte Alberete. 

 

Bologna, capoluogo della ricca Emilia Romagna. Bologna la Dotta per la presenza di una delle più antiche Università d`Italia che ancora oggi continua ad essere frequentata da numerosissimi studenti italiani e stranieri, e a mantenere il suo ruolo di attivissimo centro culturale, aperto sempre a nuove e creative idee. Bologna la Rossa per il colore che i tetti e le case danno alla città, mantenendo vivi i colori tipici dell`epoca medievale. Bologna la Grassa per la gustosa e sublime gastronomia: la cucina bolognese è conosciuta in tutto il mondo ed ha conquistato anche i palati più severi. Il connubio perfetto tra modernità e tradizione è uno degli elementi che conquista i turisti: potrete passeggiare in Piazza Maggiore e ammirare in un sol colpo d`occhio i più antichi edifici della città, ma al contempo percepire il fermento culturale che animano una città aperta e tollerante, pronta ad accogliere sempre nuovi spunti artistici e culturali.

 

Firenze è raggiungibile in auto in 2 ore, ideale per una giornata alternativa. Firenze, che fino al 1500 era un città ricca ma tranquilla, diventa un nuovo modello per "l`Uomo Nuovo" che usciva dal Medioevo. In pochi chilometri, per volontà di principi illuminati e artisti geniali, cominciarono a sorgere chiese, palazzi, musei, ponti. Nelle botteghe si dipingevano opere che oggi impreziosiscono musei di tutto il mondo e che avrebbero cambiato per sempre la storia dell`arte. Tutti questi capolavori, di pietra, di tela e di marmo, sono perfettamente conservati, disponibili agli occhi di tutti. Sempre se riuscite a farvi spazio tra la folla di turisti.


Colline di Cesena/Bertinoro: Balcone panoramico sulla Romagna, dalla Riviera Adriatica alle prime colline dell’Appennino, la cittadina si sviluppa sulla prima collina che si incontra arrivando da Rimini o da Forlì.
La rinomata ospitalità romagnola trae probabilmente le sue origini proprio da questo luogo: il confronto con l`altro, la consuetudine dell`ospitalità di cui si narra con documenti che risalgono all’anno 995, è qui una tradizione radicata fino a diventare elemento distintivo della sua stessa identità.